FAKE TAXI, una call che a dispetto del nome, pare sia venuta a piedi.

di Redazione
Copertina di Julio Armenante

Ve la ricordate la call di quest’estate, gentili pezzi di cuore che ci seguono in questa folle avventura?

Se no potete rinfrescarvi la memoria qui, non ci offendiamo mica.

Per evitarci figure barbine, fingeremo che questo incredibile ritardo sia frutto di un disegno intelligente, un tentativo di portare con noi il tepore dell’estate passata (in quarantena) anche nei freddi giorni che siamo sicuri essere quelli della Merla. Non s’è mai capito bene quando cadono. Come Pasqua.

Sta di fatto che grazie all’indefesso, benché un po’ rarefatto, lavoro della redazione, che se sente un’altra volta la parola TAXI scoppia a piangere, vi presentiamo in tutto il suo giallo splendore il

PDFBS (Portable Document Format Bello Speciale) di FAKE TAXI

con la partecipazione di Caterina Iofrida, Nicola de Zorzi, Benedetta Bendinelli, Matteo Parmigiani, Silvia Tebaldi, Antonio Amodio e le copertine dell’impareggiabile e misterioso Julio Armenante: metà uomo, metà fotocamera del cellulare, tutto riciclabile.

Buona lettura e a domani con la nostra programmazione abituale.


Ti è piaciuto questo PDFBS? La copertina? La redazione? Tutti e tre?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.